M. & R. della Dott.ssa Laura Maxia & C.
MEDICINA ESTETICA - OMEOPATIA - OMOTOSSICOLOGIA - FISIOKINESITERAPIA

Test per le allergie e le intolleranze alimentari

 
Le più comuni intolleranze sono spesso quelle alimentari: la causa di cefalea, sonnolenza, ansia, stipsi, gonfiori, stanchezza cronica, dermatiti o improvvisi cambiamenti di peso, ma anche astenia, insonnia, forme lievi di depressione potrebbe essere un'intolleranza alimentare, fenomeno che negli ultimi anni si è diffuso in maniera esponenziale. Intolleranze alimentariLe persone affette da intolleranze accusano disturbi per anni, provando ogni tipo di cura senza accorgersi che tutto può dipendere da un alimento non gradito al loro metabolismo. L'intolleranza può essere dunque il sintomo di una reazione dell’organismo a cibi comuni, insospettabili, ma che costituiscono uno stimolo tossico capace di dare luogo a numerosi problemi. Quando questi cibi sono assunti a lungo e in quantità elevate, creano un accumulo di sostanze sgradite che danno luogo ai vari disturbi, coinvolgendo il sistema immunitario e scatenando reazioni infiammatorie.
Vi sono poi intolleranze e allergie dovute non solo a allergeni alimentari, ma anche respiratori, tossici ambientali e professionali, o dovute a biocompatibilità con qualsiasi materiale.
 
Test EAV
 

intolleranze alimentari lattosioIl test EAV consente di effettuare dei test per le allergie e le intolleranze di qualsiasi natura.

Con l'utilizzo delle fiale test e la misurazione della resistenza elettrica di alcuni punti del corpo correlati alle allergie, è possibile individuare le sostanze cui si è allergici: allergeni alimentari, ma anche respiratori, tossici ambientali e professionali.
È anche possibile verificare la tolleranza a materiali di diversa origine e natura.

Il test EAV consente di effettuare test energetici per valutare:
• intolleranze alimentari, per eliminare coliti, disturbi digestivi, cefalee, gonfiori, accumulo di tossine, eccesso di peso
• allergie di qualsiasi origine e natura
• biocompatibilità con qualsiasi tipo di materiale.

 
Test kinesiologico
 
ntolleranze alimentari glutineUn'altra categoria di metodiche di valutazione si avvale della misurazione del tono muscolare. Quando si viene in contatto (si assume, ma anche solo si tiene in mano) un alimento od una sostanza che ci disturba, la nostra forza muscolare diminuisce. Pertanto la valutazione del tono di alcuni muscoli permette di diagnosticare le carenze o eccessi di energia, ovvero delle disarmonie in grado di creare disfunzioni o malattie.
La teoria considera l'idea che i muscoli riflettano le condizioni di ognuno degli organi del corpo, quindi che lo stato di tutti gli organi e apparati può essere determinato dalla verifica della resistenza di uno specifico muscolo.
Quando il soggetto viene in contatto con una qualsiasi sostanza a cui è intollerante o allergico, si rileva una netta riduzione della forza muscolare.